Il massaggio ed il contatto dal punto di vista della bioenergetica.

L’equilibrio corporeo, la salute, il benessere umano, nascono da processi naturali molto semplici – processi di carica e scarica energetica.

La carica si attua attraverso la respirazione e la nutrizione, la scarica attraverso il movimento e la sessualità.

La bioenergetica favorisce il controllo dei vari processi a cui è legata la salute, e quindi il benessere dell’organismo. Permette quindi di mantenere il corpo ed ovviamente la mente, in perfetta forma, nell’armonia che dall’esterno passa all’interno e viceversa.

BIO  ENERGETICA  2 termini greci:

BIO − VITA       ENERGETICA – FORZA, ENERGIA.

E’ il termine utilizzato in anni recenti per indicare il risvolto somatico e il concetto di energia organica, che secondo Reich è l’energia cosmica presente ovunque. La Bioenergia non scaricata viene imprigionata nell’organismo in varie forme e soprattutto nel sistema muscolare che Reich definiva corazza muscolare; mentre chiamava corazza caratteriale l’insieme delle difese corporee. Reich aveva individuato la natura della corazza caratteriale che costituisce il modulo difensivo adottato dal corpo per proteggere l’individuo da dolori e sofferenze psicologici, e che si traduce in tensioni e deformazioni muscolari croniche, di cui l’individuo è in larga misura inconsapevole.

Per aiutare chi vuole liberarsi dal peso della corazza muscolare caratteriale, far fluire l’energia e riconquistare se stessi, Reich prima e i suoi discepoli dopo, hanno messo a punto quella che Alexander Lowell chiama : analisi bionergetica.

L’elemento fondamentale di questa analisi è la lettura del corpo. La bioenergetica si serve soprattutto di tecniche respiratorie, del massaggio, di esercizi fisici, e di posizioni basate essenzialmente sul “grounding” e su contatti corporei per favorire la presa di coscienza dei suoi pazienti. La Bioenergetica mira a realizzare una sana interazione di corpo e mente in modo che l’individuo trovi l’energia sufficiente a permettergli di scoprire il piacere, anziché essere costretto senza scampo a procedimenti difensivi.

Tramite il contatto con il corpo, il paziente può stabilire il contatto con la propria storia e con il problema da cui è afflitto. Trovare la strada per l’integrazione del suo corpo e della sua mente, e così procedere verso una completezza fatta di autocomprensione e consapevolezza.

Il massaggio bioenergetico è una tecnica di derivazione Reichiana che comprende un momento diagnostico di lettura corporea che permette di individuare le diverse tipologie.

Guardando una persona, la sua postura, i suoi movimenti, le sue tensioni, si può capire gran parte della sua storia passata. Ed è proprio su questi punti di blocco e di tensione che interviene il massaggio bioenergetico, cercando di scioglierli attraverso respirazione e contatto.

Il contatto, nel massaggio bioenergetico, assume una funzione nutritiva, che dà energia. Tutto è molto semplice. Toccare è scambiarsi energia. E’ dare e ricevere in un rapporto che deve coinvolgere profondamente sia chi massaggia, che la persona che a lei si affida.

Author

Pin It