Author

Fabio

Browsing

 

Dal punto di vista sistematico con alghe oggi si intende un gruppo piuttosto eterogeneo di phyla accomunati da alcune caratteristiche: vivono in ambiente acquatico o estremamente umido, quando pluricellulari non hanno veri tessuti ma solo dei “talli” e, salvo poche eccezioni, sono autotrofe.Le dimensioni sono estremamente variabili fra loro. Infatti si passa da alghe microscopiche di 2 – 3 millesimi di millimetro per arrivare a dimensioni di alcuni metri, soprattutto nelle acque fredde.

Il massaggio ed il contatto dal punto di vista della bioenergetica.

L’equilibrio corporeo, la salute, il benessere umano, nascono da processi naturali molto semplici – processi di carica e scarica energetica.

La carica si attua attraverso la respirazione e la nutrizione, la scarica attraverso il movimento e la sessualità.

La bioenergetica favorisce il controllo dei vari processi a cui è legata la salute, e quindi il benessere dell’organismo. Permette quindi di mantenere il corpo ed ovviamente la mente, in perfetta forma, nell’armonia che dall’esterno passa all’interno e viceversa.

BIO  ENERGETICA  2 termini greci:

BIO − VITA       ENERGETICA – FORZA, ENERGIA.

E’ il termine utilizzato in anni recenti per indicare il risvolto somatico e il concetto di energia organica, che secondo Reich è l’energia cosmica presente ovunque. La Bioenergia non scaricata viene imprigionata nell’organismo in varie forme e soprattutto nel sistema muscolare che Reich definiva corazza muscolare; mentre chiamava corazza caratteriale l’insieme delle difese corporee. Reich aveva individuato la natura della corazza caratteriale che costituisce il modulo difensivo adottato dal corpo per proteggere l’individuo da dolori e sofferenze psicologici, e che si traduce in tensioni e deformazioni muscolari croniche, di cui l’individuo è in larga misura inconsapevole.

Per aiutare chi vuole liberarsi dal peso della corazza muscolare caratteriale, far fluire l’energia e riconquistare se stessi, Reich prima e i suoi discepoli dopo, hanno messo a punto quella che Alexander Lowell chiama : analisi bionergetica.

L’elemento fondamentale di questa analisi è la lettura del corpo. La bioenergetica si serve soprattutto di tecniche respiratorie, del massaggio, di esercizi fisici, e di posizioni basate essenzialmente sul “grounding” e su contatti corporei per favorire la presa di coscienza dei suoi pazienti. La Bioenergetica mira a realizzare una sana interazione di corpo e mente in modo che l’individuo trovi l’energia sufficiente a permettergli di scoprire il piacere, anziché essere costretto senza scampo a procedimenti difensivi.

Tramite il contatto con il corpo, il paziente può stabilire il contatto con la propria storia e con il problema da cui è afflitto. Trovare la strada per l’integrazione del suo corpo e della sua mente, e così procedere verso una completezza fatta di autocomprensione e consapevolezza.

Il massaggio bioenergetico è una tecnica di derivazione Reichiana che comprende un momento diagnostico di lettura corporea che permette di individuare le diverse tipologie.

Guardando una persona, la sua postura, i suoi movimenti, le sue tensioni, si può capire gran parte della sua storia passata. Ed è proprio su questi punti di blocco e di tensione che interviene il massaggio bioenergetico, cercando di scioglierli attraverso respirazione e contatto.

Il contatto, nel massaggio bioenergetico, assume una funzione nutritiva, che dà energia. Tutto è molto semplice. Toccare è scambiarsi energia. E’ dare e ricevere in un rapporto che deve coinvolgere profondamente sia chi massaggia, che la persona che a lei si affida.

 

Eubiotica è un termine derivante dal greco che significa, ciò che è buono per la vita, quindi vivere sano e bene. Si tratta di una vera e propria scienza che studia questo aspetto in diversi campi per permettere un effetto benefico sul corpo umano, come nel campo alimentare-nutrizionale, agricolo, medico, bioenergetico-rinforzo delle difese naturali dell’organismo e cosmetico-estetico.

Corso di massaggio Vodder, tecnica classica.

Funzionamento del sistema
linfatico: struttura, fisiologia e anatomia.
Manovre e “tocchi” fondamentali usati nella pratica del trattamento.
Protocolli di trattamento.
Due sessioni di studio:
1 week end per il trattamento del viso, del collo e della testa.
2 week end per il trattamento corpo.

Corso completo: 3 week end

periodi: Gennaio/Febbraio – Marzo/Aprile – Settembre/Ottobre
Minimo partecipanti 6 (max 12), per ogni sessone.

Docente Anna Maria Laudoni, Naturopata, Estetista.

Seminario conoscitivo per l’utilizzo delle Essenze floreali Australiane nei principali disturbi e inestetismi femminili.

Adolescenza: acne, ipertricosi e disturbi alimentari.

Maturità: cellulite, maternità, alterazioni del ciclo, alterazioni cutanee.

Menopausa: problematiche legate alla sfera ormonale, alterazioni dell’umore, insonnia, osteoporosi, rughe, discromie cutanee, stress.

Seminario di due giorni (1 weekend) con cadenza semestrale periodo: Marzo/Settembre.
Minimo 10 partecipanti

Docente Anna Maria Laudoni, Naturopata, Floriterapeuta.

 

Biodinamica= Forze della vita.

La Biodinamica permette di lavorare con le forze della vita permettendo di ottenere benefici e miglioramento della qualità della stessa.

Un corso di biodinamica, orientato al mondo della bellezza e del benessere, permette di effettuare un trattamento del viso migliorando l’ossigenazione del tessuto, la tonicità e il rilassamento della muscolatura facciale, spesso troppo tesa e contratta. Con un trattamento di 15/20 minuti, con un contatto leggero ma profondo ed efficace, senza l’utilizzo di apparecchiature, e prodotti, ma solo con la manualità appresa, otterremo risultati unici.

Durante due weekend di formazione si potranno apprendere i principi fondamentali di questa particolare tecnica.

Nel corso verranno insegnati, inoltre, gli elementi base della meditazione e del mindfulness per un corretto apprendimento.

Periodo: maggio/giugno per una classe di minimo 6/8 partecipanti.

Docente Maurizio Costa.

Pin It